Archivio della categoria: melaccì melavvù

Auguri a voi, superdonne.

Dopo un post come quello di ieri (a proposito, non commentatelo tutti insieme che non riesco a starvi dietro, eh! -_-)  l’ideale è alzarsi la mattina e trovarsi davanti a questo. Per sorridere di gusto. E ghignare un po’. Grazie a Claudia per il tweet

Auguri a voi, superdonne.

Dopo un post come quello di ieri (a proposito, non commentatelo tutti insieme che non riesco a starvi dietro, eh! -_-)  l’ideale è alzarsi la mattina e trovarsi davanti a questo. Per sorridere di gusto. E ghignare un po’. Grazie a Claudia per il tweet

La ricchezza delle nozioni.

Che stai facendo? Lavoro.  Che cosa cerchi? L’oro.  Hai uno scopo? Credo.  … Qual è il tuo impegno? Immenso.  Ed il tuo tempo? Denso.  Che risultati hai? Alti e bassi.  Che risultati hai? Alti e bassi. (Jovanotti – Tanto Tanto

In evidenza / 3 commenti

La ricchezza delle nozioni.

Che stai facendo? Lavoro.  Che cosa cerchi? L’oro.  Hai uno scopo? Credo.  … Qual è il tuo impegno? Immenso.  Ed il tuo tempo? Denso.  Che risultati hai? Alti e bassi.  Che risultati hai? Alti e bassi. (Jovanotti – Tanto Tanto

In evidenza / 3 commenti

Inspira.

«[…]colui per il quale l’adorazione è una finestra che si apre e si chiude, non ha ancora visitato la dimora della sua anima le cui finestre sono aperte da aurora a aurora. […] Se volete conoscere Dio, non siate dunque

Inspira.

«[…]colui per il quale l’adorazione è una finestra che si apre e si chiude, non ha ancora visitato la dimora della sua anima le cui finestre sono aperte da aurora a aurora. […] Se volete conoscere Dio, non siate dunque

La relazione è incontro.

Avere un blog e dimenticarsene. Capita anche questo. Almeno a me, nel tempo che si è fatto così denso da farti sembrare una settimana un solo giorno, capita. Nell’attesa di ritmi più umani, che prima o poi mi imporrò di

La relazione è incontro.

Avere un blog e dimenticarsene. Capita anche questo. Almeno a me, nel tempo che si è fatto così denso da farti sembrare una settimana un solo giorno, capita. Nell’attesa di ritmi più umani, che prima o poi mi imporrò di

Just do it.

1. Dategli meno. Hanno troppo, non c’è dubbio. Il consumismo fa scomparire il desiderio e apre le porte alla noia. 2. Quella che conta è l’intensità, non la quantità di tempo passato con i bambini. I primi venti minuti del

Just do it.

1. Dategli meno. Hanno troppo, non c’è dubbio. Il consumismo fa scomparire il desiderio e apre le porte alla noia. 2. Quella che conta è l’intensità, non la quantità di tempo passato con i bambini. I primi venti minuti del

A sua figlia.

Io ti ho vista chiaramente per la prima volta quando avevo circa sedici anni. Mi ero comprato una chitarra acustica e avevo imparato a strimpellarla un po’. Ricordo ancora quel giorno, il giorno in cui sei, in un certo senso,

A sua figlia.

Io ti ho vista chiaramente per la prima volta quando avevo circa sedici anni. Mi ero comprato una chitarra acustica e avevo imparato a strimpellarla un po’. Ricordo ancora quel giorno, il giorno in cui sei, in un certo senso,

Annuire fino a farsi male. Pt. 1

Per favore date spazio ai maestri. Sui giornali. Alla tv. Nei manifesti. Per le strade. Date spazio ai maestri. Siamo stufi, francamente stufi, di essere sommersi dalle macerie di questa società. Sommersi in ogni dove. Di persone piccole, minuscole, che,

Annuire fino a farsi male. Pt. 1

Per favore date spazio ai maestri. Sui giornali. Alla tv. Nei manifesti. Per le strade. Date spazio ai maestri. Siamo stufi, francamente stufi, di essere sommersi dalle macerie di questa società. Sommersi in ogni dove. Di persone piccole, minuscole, che,